Anna Bardi
Anna Bardi

SCOPRI LA DIMENSIONE IDEALE PER SCRIVERE ED ESSERE EFFICACI “ON LINE”

Sempre attendi a tutto ciò che riguarda i social network e il web, abbiamo scovato un’interessante infografica pubblicata da SumAll che rappresenta in modo simpatico quanto tempo e quante parole è meglio utilizzare per essere efficaci nel mondo web e social.

Se sei interessato leggi queste brevi informazioni:

1) NUMERO DI CARATTERI IDEALI:
– tweets:  71-100
lunghezza che consente di ritwittare aggiungendo anche commenti
– facebook post: 40
86% di engagement in più rispetto ai post più lunghi
– google+ post: 60
manteniamo il testo su una sola riga per leggibilità ed aspetto
– URL (dominio): 8
breve, facile da ricordare, riconoscibile
– # hashtag: 6
chiaro, memorizzabile e…lasciamo spazio al testo
– oggetto email: 28-39
lunghezza con il migliore tasso di apertura a click
– title tag: 55
una serp con title più lungo di 60 caratteri verrà tagliata
– paragrafo: 40-55
garantisce la massima comprensione e semplicità

2) NUMERO DI PAROLE IDEALI:
-linkedin post: 25
parole chiare, interessanti ed attrattive
– Articolo del blog: 1600
raggiunto quel numero di parola la soglia d’attenzione decresce
– titolo dell’articolo: 6
tendiamo ad assorbire le prime e le ultime 3 parole

3) NUMERO DI MINUTI IDEALI:
– video su youtube: 3
– podcasts: 22
– post su blog: 7
– presentazione: 18
Nota bene, questi ultimi risultati  si riferiscono a studi relativi al livello d’attenzione…

Ricordati, però, che oltre alle dimensioni i tuoi contenuti devono essere interessanti, freschi, unici e di qualità e che ti permettano di raggiungere l’obiettivo che hai in mente.
Pubblica senza dimenticarti queste “parole chiave”:

SOSTANZA: esprimere il concetto in modo corretto
STILE: brevi, coincisi, colloquiali o interattivi
FREQUENZA: stabilire la cadenza dei post in base al tempo e alle risorse
FORMATTAZIONE: dividere il testo in più blocchi per migliorare la leggibilità
FINALITÀ: scrivere sempre tenendo presente qual’è l’obiettivo da raggiungere
PUBBLICO: è necessario creare il contenuto il base ai bisogni ed interessi dei destinatari

A questo punto non ti resta che guardare l’infografica

Stay tuned!