Marketing automation.

Avete già sentito parlare di Marketing Automation?

Vediamo insieme di cosa si tratta e, soprattutto, come può aiutarti a far crescere il tuo business.

Con “Marketing Automation” ci si riferisce all’utilizzo di un software per automatizzare determinate azioni di marketing.

Nella vostra quotidianità vi sarete trovati spesso alle prese con compiti ripetitivi che sottraggono tempo ad altro (e a volte non sono neanche così entusiasmanti). La Marketing Automation permette di semplificare e velocizzare questo tipo di azioni, ottimizzando il flusso di lavoro e migliorando l’efficienza degli sforzi di marketing messi in campo.

Attenzione!! Non vi stiamo dicendo che un software di Marketing Automation faccia tutto da solo né che, una volta implementato, vi possiate sedere a guardare il proprio business crescere autonomamente. La Marketing Automation è un validissimo aiuto, ma ha bisogno di appoggiarsi su una solida strategia per portare dei risultati.

Gestire le relazioni con i clienti consolidati e potenziali è ciò che porta al successo un’attività di business.

Sappiamo tutti che le persone, oggi, vogliono ricevere informazioni su prodotti e/o servizi a cui sono interessate, mantenendo così un contatto personale con il brand. Spesso, invece, hanno bisogno di messaggi di marketing specifici perchè non sono pronte per acquistare subito e vanno accompagnate nel processo di acquisto.

E qui entra in gioco la Marketing Automation, che consente di seguire i vostri potenziali clienti durante tutto il buyer’s  journey con campagne di lead nurturing.
La visita sul sito aziendale è solo il primo passo del processo di acquisto. Con un software di Marketing Automation è possibile monitorare ogni interazione con il proprio pubblico di riferimento, dall’acquisizione di un lead fino all’acquisto, controllando le performance delle singole azioni per estrapolare i dati che vi permetteranno di migliorare le campagne in corso.

Ma quali sono i vantaggi della Marketing Automation?

In primis, permette di inviare in modo facile e veloce comunicazioni personalizzate al proprio database di contatti, basate sul comportamento e sulle caratteristiche degli utenti.

Inoltre, un software di Marketing Automation consente di:

Analizzare cosa funziona e cosa no: niente più intuizioni e sensazioni, ora si possono prendere decisioni fondate sui numeri. Con gli strumenti che ci sono a disposizione oggi si possono estrapolare dati, analisi e statistiche in tempo reale, che consentono di agire in maniera tempestiva.

Automatizzare email e post sui social network: automatizzando azioni ripetitive si risparmia tempo e si riduce il rischio di dimenticanze. Le email di lead nurturing, per esempio, possono essere impostate in anticipo una sola volta e inviate al momento giusto senza bisogno di intervento manuale. Allo stesso modo, si possono caricare i post sui social e programmare la pubblicazione quando si desidera.

Analizzare il comportamento degli utenti: grazie alla Marketing Automation si hanno a disposizione insight dettagliati sul comportamento degli utenti, sui loro gusti e preferenze, sulle eventuali criticità e molto altro. Non bisogna più supporre cosa pensano o vogliono i cliente. 
I software tracciano ogni movimento degli utenti fin dalla prima visita al sito, fornendoci dati di grande valore per prendere decisioni strategiche.

È bene sapere che, un buon software di Marketing Automation (come ad esempio HubSpot) deve consentire di compiere in modo facile e veloce determinate operazioni, tra queste le più comuni sono

  • tracciamento dei visitatori sul sito con tempo di permanenza sulle singole pagine;

  • creazione di email, landing page, form, etc.;

  • gestione di campagne di lead nurturing per coltivare i contatti nel database con messaggi personalizzati;

  • assegnazione di un punteggio ai contatti in base a regole prefissate in fase di set-up (lead scoring);

  • reportistica e monitoraggio;

  • collegamento al CRM.

Per svolgere questi compiti è necessario che siano presenti nel software diverse funzionalità:

  • Email Marketing

  • Blogging

  • Landing Page, form, call to action

  • Campaign Management

  • Contact prediction/scoring

  • Content Strategy

  • Lead Management

  • CRM Integration

  • Social Media Marketing

Uno strumento all-in-one come HubSpot offre tutto quello di cui un marketer ha bisogno all’interno di un unico luogo virtuale, una comodità non da poco!

Marketing Automation per B2B o B2C?

Cosa cambia?

Le aziende B2C e B2B hanno obiettivi di business e tattiche di marketing differenti, ma ci sono anche dei punti in comune. Tra gli obiettivi condivisi troviamo:

  • Brand awareness: creando e inviando messaggi rilevanti per essere conosciuti e ricordati;

  • Monitoraggio delle campagne: per vedere cosa funziona e cosa no e migliorare le azioni future;

  • Miglioramento dell’efficienza delle azioni di marketing;

  • Aumento del ROI.

Gli strumenti di Marketing Automation sono utili sia in campo B2C sia B2B, in quanto permettono di inviare comunicazioni più personalizzate e rilevanti in modo semplice, incrementando l’engagement e, di conseguenza, il fatturato.

Indubbiamente le differenze ci sono ed è bene ricordarlo.
Innanzitutto, il B2C si focalizza sulla creazione di messaggi molto personalizzati, mentre le comunicazioni B2B sono più di massa, soprattutto a causa del target più “aziendale” e meno “personale”.
Per quando riguarda il contenuto, quindi, i messaggi di marketing sono differenti: nel B2C sono tendenzialmente più orientati all’engagement e all’intrattenimento del pubblico, mentre nel B2B si punta più a educare e formare. Questo perché il processo decisionale che porta all’acquisto le aziende e i consumatori finali segue logiche e percorsi differenti.